Τετάρτη, 14 Νοεμβρίου 2007

Lucio Dalla ~ περναω την ιταλικη μου φαση φαινεται...



Lucio Dalla - L'Anno Che Verrà (1978)



http://www.youtube.com/watch?v=C3Kv9C_UFF4


About This Video

Da "Discoring"

Lucio Dalla - L'Anno Che Verrà

Caro amico ti scrivo
così mi distraggo un po'
e siccome sono molto lontano
più forte ti scriverò
Da quando sei partito
c'è una grossa novità
l'anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va

Si esce poco la sera
compreso quando è festa
e c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia
vicino alla finestra
E si sta senza parlare
per intere settimane
e a quelli che hanno niente da dire
del tempo ne rimane

Ma la televisione
ha detto che il nuovo anno
porterà una trasformazione
e tutti quanti stiamo già aspettando
Sarà tre volte Natale
e festa tutto il giorno
ogni Cristo scenderà dalla croce
e anche gli uccelli faranno ritorno

Ci sarà da mangiare
e luce tutto l'anno
anche i muti potranno parlare
mentre i sordi già lo fanno
E si farà l'amore
ognuno come gli va
anche i preti potranno sposarsi
ma soltanto a una certa età
E senza grandi disturbi
qualcuno sparirà
saranno forse i troppo furbi
e i cretini di ogni età

Vedi, caro amico
cosa ti scrivo e ti dico
e come sono contento
di essere qui in questo momento
Vedi, vedi, vedi, vedi
vedi, caro amico
cosa bisogna inventare
per poter riderci sopra
per continuare a sperare
E se quest'anno poi passasse in un istante
vedi, amico mio
come diventa importante
che in quest'istante ci sia anch'io

L'anno che sta arrivando
fra un anno passerà
io mi sto preparando
è questa la novità...

Added: June 13, 2007
From: CalimeroCalimeri
Category: Music

Tags: Lucio Dalla Anno Che Verrà


Lucio Dalla "Piazza Grande" LIVE Sanremo 1972



http://www.youtube.com/watch?v=k0tV2ndoopU


About This Video

In Sanremo Festival 1972, presented by Mike Bongiorno with Sylva Koscina.

It should be presented in Sanremo by Gianni Morandi, but in the end the songwriter Lucio Dalla prevailed.
Music written by Ron, lyrics by Bardotti and Dalla.

Piazza Grande is a central square of Bologna.

"Piazza Grande"

Santi che pagano il mio pranzo non ce n'è
sulle panchine in Piazza Grande,
ma quando ho fame di mercanti come me qui non ce n'è.

Dormo sull'erba e ho molti amici intorno a me,
gli innamorati in Piazza Grande,
dei loro guai dei loro amori tutto so, sbagliati e no.

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io.
A modo mio avrei bisogno di sognare anch'io.

Una famiglia vera e propria non ce l'ho
e la mia casa è Piazza Grande,
a chi mi crede prendo amore e amore do, quanto ne ho.

Con me di donne generose non ce n'è,
rubo l'amore in Piazza Grande,
e meno male che briganti come me qui non ce n'è.

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io.
Avrei bisogno di pregare Dio.
Ma la mia vita non la cambierò mai mai,
a modo mio quel che sono l'ho voluto io

Lenzuola bianche per coprirci non ne ho
sotto le stelle in Piazza Grande,
e se la vita non ha sogni io li ho e te li do.

E se non ci sarà più gente come me
voglio morire in Piazza Grande,
tra i gatti che non han padrone come me attorno a me

Added: October 17, 2007
From: skorpion2oo6GOLD
Category: Music

Tags: lucio dalla piazza grande italy italia live 1972 sanremo festival canzone italiana 70s oldies


Lucio Dalla "4 Marzo 1943" LIVE Sanremo 1971



http://www.youtube.com/watch?v=SzfKbnJrToY


About This Video

Beautiful ballad with portoguese flavour, 3rd place in Sanremo Festival 1971.

Song originally called "Gesù Bambino" ut changed in "4 Marzo 1943" (Dalla's date of birth) to pass censor.

"4 marzo 1943"

Dice che era un bell'uomo
e veniva, veniva dal mare...
parlava un'altra lingua...
però sapeva amare;

e quel giorno lui prese mia madre
sopra un bel prato..
l'ora più dolce
prima di essere ammazzato.

Così lei restò sola nella stanza,
la stanza sul porto,
con l'unico vestito
ogni giorno più corto,

e benché non sapesse il nome
e neppure il paese
m'aspetto' come un dono d'amore
fino dal primo mese.

Compiva sedici anni quel giorno
la mia mamma,
le strofe di taverna
le cantò a ninna nanna!

e stringendomi al petto che sapeva
sapeva di mare
giocava a far la donna
col bimbo da fasciare.

E forse fu per gioco,
o forse per amore
che mi volle chiamare
come nostro signore.

Della sua breve vita, il ricordo,
il ricordo più grosso
e' tutto in questo nome
che io mi porto addosso.

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesù bambino.

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesù bambino

Added: October 17, 2007
From: skorpion2oo6GOLD
Category: Music

Tags: lucio dalla marzo 1943 italy italia live 1971 sanremo festival canzone italiana romantic amore ballad 70s oldies

2 σχόλια:

Roadartist είπε...

η κολλητή μου έχει τρέλα (αλλά τρέλα) με τα ιταλικά τραγούδια! Θα της πω να περάσει μια βόλτα απο εδώ :)) Καλημέρα!

Rodia είπε...

Οκ, στειλε τη οσο διαρκει η ιταλικη μου φαση!:-))